Il gotha delle carni rosse: l’Entrecôte di Scottona.

 

Entrecôte di Scottona

L’entrecôte, o controfiletto, è un taglio di carne di prima categoria, ottenuta dalla schiena, o dalla lombata, del bovino. Questo comprende quasi tutta la zona dorsale dell’animale ed è chiamato controfiletto perché posto in posizione adiacente al filetto.
L’entrecôte si distingue dalla costata, anch’essa ricavata dalla lombata del bovino, perché priva dell’osso.

Il controfiletto è uno dei tagli più amati ed apprezzati dal pubblico e per questo viene considerato tra quelli di maggior pregio ed è adatto a varie interpretazioni.

Il nostro chef ha scelto di associare questo taglio così raffinato alla Scottona.

La Scottona è la femmina del bovino, di età compresa tra i 18 e i 24 mesi, che non ha mai partorito il quale mancato sforzo influisce sulla sua tenerezza.

Si tratta di una carne prelibata e ritenuta particolarmente pregiata per le sue caratteristiche organolettiche.
È caratterizzata dalla presenza di piccole venature di grasso nella massa muscolare, chiamate “marezzature”, che si sciolgono durante la cottura, rendendo questa carne ancor più gustosa e tenera.
La carne del bovino femmina è sempre più morbida, più gustosa e succulenta rispetto a quella del maschio, che per natura è maggiormente fibrosa e stopposa.

L’unione tra il taglio e la scelta della specie è quel che rende l’entrecôte di Scottona il gotha delle carni rosse.
Ordinare per credere, parola dello Chef!

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informativa Completa QUI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi